+39 080.9410182/080.2081226 - +44 (0)207 489 2014  +39 080.2142153 - +44 (0)2074892001  info@iacovazzilaw.com

La Tassazione delle persone fisiche e giuridiche nel Regno Unito.

E’ stato più volte detto che Il Regno Unito è uno dei paesi a maggior attrazione di persone e imprese da tutto il mondo.

La vocazione tradizionalmente internazionale, in special modo della sua capitale, e il “clima” per fare business tra i migliori al mondo.

E’ opportuno quindi sapersi orientare nei meandri della non semplice legislazione fiscale applicabile alle diverse categorie di soggetti, persone fisiche o giuridiche, che ogni giorno investono nel paese.

I concetti di residenza e domicilio ai fini della tassazione.

Preliminarmente è opportuno far chiarezza sui concetti di residenza e domicilio nel sistema tributario britannico al fine di applicare le regole di tassazione.

The arising basis: La persona fisica che risiede in UK è soggetta alle imposte sul reddito ovunque sia prodotto.

La normativa britannica in materia di residenza e domicilio è molto particolare, gli anglossassoni non possiedono un’anagrafe né carte d’identità, la residenza viene determinata quasi esclusivamente tramite le utility bills (bollette di utenze).

Nello specifico occorre distinguere:

  1. La residenza: combinazione di fattori di connessione con il Regno Unito tra cui la presenza fisica;
  2. Il domicile: concetto propriamente di common law secondo cui il domicilio coincide con il luogo dove una persona risulta soggetta ad un determinato ordinamento e può essere di origine, di dipendenza o di scelta.
Regole per la tassazione del reddito nel Regno Unito
  1. Tassazione su “arising basis: La persona fisica residente, ma non domiciliata è tassata in base ai redditi ovunque prodotti;
  2. Tassazione su “remittance basis”La persona fisica residente, ma non domiciliata è tassata in base ai redditi prodotti nel Regno Unito, mentre per quelli di fonte estera solo se gli stessi sono “rimessi” nel paese; Taluni beni liquidi e non liquidi sono esentati dalla remittance come ad esempio quelli posseduti prima dell’ingresso in UK.
La tassazione

Income Tax: imposta sui redditi delle persone fisiche, siano esse domiciliate o non domiciliate nel Regno Unito, ovvero non residenti per i redditi prodotti nel paese;

Scaglioni d’imposta:

  • Personal Allowance Up to £11,500 0%
  • Basic rate £11,501 to £45,000 20%
  • Higher rate £45,001 to £150,000 40%
  • Additional rate over £150,000 45%

(Fonte https://www.gov.uk/income-tax-rates)

Il periodo di imposta è calcolato dal 6 aprile di ogni anno.

Dividends, la tassazione sui dividendi è così suddivisa:

  • Basic rate 7.5%
  • Higher rate 32.5%
  • Additional rate 38.1%

Corporation tax: imposta sui redditi delle persone giuridiche ovunque prodotti;

L’aliquota principale è al momento al 19% qualunque sia il reddito con previsione di ulteriore riduzione sino al 15%.

Anche le società non residenti che esercitano la propria attività in UK tramite una stabile organizzazione sono soggette alla Corporation Tax, Si considera residente una società che sia costituita nel Regno Unito e che vi abbia la direzione effettiva.

Capital Gain Tax: imposta sulle plusvalenze realizzate dalle persone fisiche (per le persone giuridiche le plusvalenze concorrono a formare l’imponibile della Corporation tax);

Le aliquote per i contribuenti “Higher”:

  • 28% sulle plusvalenze da proprietà residenziali;
  • 20% sulle plusvalenze da altri assets.

Le aliquote per i contribuenti “Basic”:

  • 18% sulle plusvalenze da proprietà residenziali;
  • 10% sulle plusvalenze da altri assets.

Vi è una franchigia di 11,100 GBP.

Per ciò che concerne i dividendi corrisposti da società residenti nel Regno Unito, non si applica alcuna ritenuta, per quanto concerne invece interessi e canoni corrisposti ai non residenti, è applicata l’aliquota del 20%.

In UK i costi e le spese sostenute verso soggetti residenti in paesi considerati paradisi fiscali o a tassazione privilegiata, sono interamente deducibili se inerenti l’esercizio di impresa, senza applicazione di ritenuta alcuna.

Il Credito per le imposte pagate all’estero.

Le imprese residenti nel Regno Unito possono beneficiare di un credito per le imposte pagate all’estero nella misura dell’imposta inglese relativa allo stesso reddito, così come possono beneficiare di un ulteriore credito sui dividendi provenienti da società estere se detengono almeno il 10% del capitale di voto.

Altre tipologie di tassazione.

Stamp duty tax: imposta di registro prevista per alcune transazioni tra cui quelle immobiliari.

Stamp Duty Land Tax è l’imposta sulle transazioni immobiliari da applicare al prezzo di trasferimento secondo le seguenti aliquote a scaglioni crescenti per ogni singolo scaglione di prezzo:

  • Up to £125,000 Zero
  • £125,000 (the portion from £125,001 to £250,000) 2%
  • £675,000 (the portion from £250,001 to £925,000) 5%
  • £575,000 (the portion from £925,001 to £1.5 million) 10%
  • The remaining amount (the portion above £1.5 million) 12%

(aliquote per proprietà residenziali Fonte https://www.gov.uk/stamp-duty-land-tax/residential-property-rates)

Annual Tax Enveloped Dwellings è un’imposta a scaglioni che si applica su proprietà immobiliari di alto valore detenute da veicoli societari. Questa imposta va aggiunta alla SDLT.

Il Regno Unito e l’Italia hanno stipulato convenzioni contro la doppia imposizione che dovrebbero superare anche l’effetto Brexit,

Translate »