+39 080.9410182/080.2081226 - +44 (0)207 489 2014  +39 080.2142153 - +44 (0)2074892001  info@iacovazzilaw.com

Investire nel Regno Unito, la Brexit non fa paura.

E’ un mese convulso questo per le sorti del Regno Unito all’interno dell’Unione Europea, i negoziati sembrano ad un punto morto ed è in corso nel paese un ampio dibattito su un nuovo referendum popolare per chiedere una decisione definitiva sull’uscita del paese dall’UE.

I nodi da sciogliere sono molti, il confine irlandese, la permanenza nel mercato unico, l’applicazione del modello Norvegia ecc.

In ogni caso è data quasi per certa la richiesta di proroga che il governo britannico chiederà per fine marzo 2019 e che vedrà spostarsi di due anni in avanti, ove venisse confermato, il divorzio definitivo dall’Unione.

In questo clima di incertezza politica, una cosa è certa, per il momento per le persone e le imprese che vivono e producono nel Regno Unito e per chi voglia stabilirsi, non cambia assolutamente nulla, anzi, il momento è favorevole per beneficiare del costante e ottimo business climate che investe il paese.

Il Regno Unito, si sa, è riconosciuto come uno dei posti migliori al mondo per fare business, sia per i livelli di tassazione in costante decrescita, che per l’apparato burocratico molto snello il quale consente l’apertura di un’attività in tempi rapidi. La posizione strategica e l’apparato infrastrutturale moderno, poi, consentono un accesso pressoché immediato a qualsiasi tipo di investitori e investimenti da qualsiasi parte del mondo.

L’incognita Brexit pertanto non può e non deve spaventare,  infatti ad oggi valgono ancora le regole dell’Unione Europea sulla libertà di stabilimento e di insediamento che consentono di stabilirsi e lavorare nel paese senza alcuna difficoltà e di crearsi quindi una storia, ma è necessario agire ora!

Ad ogni buon conto un’alternativa valida e comoda c’è ed è l’Irlanda. Il paese di Dublino è al momento il miglior candidato a sopperire agli effetti di Brexit data la sua vicinanza con Londra non solo logistica.

Per riassumere investire nel Regno Unito è e sarà sempre conveniente, ma per evitare di incorrere nelle problematiche che potrebbero verificarsi a seguito di accordi post-Brexit più o meno favorevoli, occorre attivarsi ora affinché si possa consolidare la propria presenza nel paese.